lino tessuto

Il lino è una tra le più antiche fibre tessili e le prime tracce si scovano addirittura tornando indietro di 10mila anni prima di Cristo. Nella storia lo si trova dappertutto, nei sarcofagi dei Faraoni dell’antico Egitto sino alle più vicine Bretagna e Irlanda. Ma come ha fatto un tessuto tanto antico a sopravvivere alle mode e tendenze che si sono susseguite nei secoli?
Sicuramente da attribuire all’enorme successo c’è la sua versatilità. Infatti il lino è uno di quei tessuti su cui puntare l’estate o in generale con la bella stagione. E’ chic e fresco ed è probabilmente l’unico tessuto che riesce a mutare da semplice indumento vacanziero all’alta sartoria.

outfit in lino
outfit in lino

Proprietà e caratteristiche del lino

Si accennava prima come il lino fosse dotato di grande versatilità, ma ovviamente non è la sua unica dote. Può essere considerato una tra le fibre naturali più resistenti grazie anche al suo elevatissimo grado di elasticità tanto da essere posto in classifica subito al di sotto dei metalli speciali. Considerando le afose estati, presenta delle proprietà elevate isolanti grazie alla cavità centrale e la particolare disposizione delle cellule sul tessuto dando quella proprietà termoregolatrice. Tra le altre proprietà del lino, forse anche la più importante visto l’inquinamento oggigiorno, è l’unico tessuto che rispetta l’ambiente essendo biodegradabile e la sua coltivazione non necessità di additivi chimici.

outfit lino
outfit lino

Come lavarlo

Il lino è un amante dell’acqua, acquistando ancora maggiore resistenza da bagnato.
Alla fine di ogni lavaggio, diventa molto più morbido. Essendo un materiale dalle fibre particolari, il lavaggio deve avvenire assolutamente a basse temperature e in acqua possibilmente fredda o a temperatura ambiente utilizzando detersivi quanto più naturali al fine di preservarne le sue qualità. Al fine di evitare un suo possibile restringimento, è meglio evitare di utilizzare l’asciugatrice.

lino o altri tessuti?

Con l’arrivo del caldo in generale sono da prediligere tutti i tessuti leggeri e freschi e tra questi ovviamente ci sono, oltre al lino, anche il cotone, la canapa, la seta. Nella scelta del tessuto estivo, non è solo importante la composizione della fibra,ma anche il colore. Sono assolutamente da evitare in piena estate colori come blu e nero che hanno la tendenza a trattenere il sole e di conseguenza il calore. Ideali in questa stagione sono colori molto chiari, come bianco, beidge e i colori pastello.
Altro aspetto importante da tenere ben a mente durante il periodo estivo sono i vestiti e in generale gli indumenti ben attillati. Favoriscono la sudorazione e sono dei nemici alla lotta contro il caldo.
Perciò per l’estate, buona regola è prediligere i tessuti in fibre naturali che non solo permettono di far respirare la pelle, ma danno quel tocco chic durante la stagione afosa.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.